L'affreschi di a Santa Trinità - Guidu BENIGNI

L'affreschi di a Santa Trinità, rumanzu in lingua corsa, 84 p. 15 € ( 2012)

couv-l-affreschi-1.jpg

U capitanu Ors'Antone avia resu u so fiurinu d'argentu à Saveriu è ringraziendu lu, avia dettu :

- È ci hè una altra ragiò. Ancu di più impurtante. A vita chè aghju vissutu à traversu à tutte e mo vicende a m'hà insignata. Dopu à un silenziu, vistu l'ascoltu primurosu di u giuvanottu : "U stintu di a rivolta. Eccu l'altra ragiò. Esse ribellu ùn hè sempre, cum'elli a pretendenu certi, un pessimu difettu. Esse ribellu vole dì chì qualchì volta l'omu deve andà contr'à e lege imposte chì l'assuffocanu è u volenu sottumette à tutti patti, ch'elle sianu lege civile o religiose. D'una certa manera sfidà a sucietà, i parenti, u putere è ancu a murale. Una scelta di libertà, eccu u veru di a rivolta, una scelta di libertà. A capisci quessa ?"

Ne simu quì à l'epuca medievale, quella di u Quattrucentu è di u svegliu d'una sucietà surtita da l'addurmentu causatu da a sottumissione à i puteri signurili è religiosi. A rivolta di a "terra di u cumunu", sbucciata in cor di u seculu scorsu ci hè per assai.

Aucune note. Soyez le premier à attribuer une note !

Ajouter un commentaire
Code incorrect ! Essayez à nouveau